Italiano

Carnevale Venezia 1

Posted in Italiano, Lingua, Venezian Carnevale on 2月 15th, 2010 by Maki – Be the first to comment

Da tanto tempo, volevo andare a Venezia per il periodo di carnevale.

Qeusto anno è dal 6 febbraio fino 16 febbraio.

Metà gennaio dicevo a nonna  se fosse possibile andare a Venezia per il carnevale ….

Mi ha detto nonna,  allora andiamo, anche io voglio andare

Ho comincicato a preparare  ” Venezian Carnevale Tour ”

Prima di tutto ho prenotato i biglietti degli aerei.

A mio marito non piace a guidare la macchina fino lontano.

Il motivo è uno solo,  si stancherebbe  :???:

Difatti la permanenza sarebbe 3 giorni e 2 notti, ma ci vogliono 5,6 ore fino Venezia, penso che sarebbe troppo poverino ( come sono gentile ). :lol:

Abbiamo deciso di invitare i nonni, e di fare un viaggio al risparmio.

Biglietti aerei di Ryanair

Ciampino – Venezia ( Treviso )     A/R  per 5 persone   è  €237,45

A persona è   €47,49 :wink:

POCO

è andata e ritorno, potete credere ?

Poi devo pensare all’ Hotel

Questo periodo è impossibile prenotare un albergo nell’ isola di Venezia.

Forse già pieno.

Prenotare 2,3 settimane prima è già tardi.

Infatti, era rimasta solo una notte €700 ( una camera ) albergo di  ★★.

Ho deciso di cercare a Mestre (5 minuti dalla stazione Santa Lucia – Venezia)

Prima cosa importante è  DAVANTI  di stazione Mestre.

Perchè non voglio caminare con la valigia.

Sì, ci sono solo 3 alberghi davanti alla ST mestre: Plaza Hotel, Best Western, Tritone HTL.

Ho scelto Plaza Hotel★★★★, perchè il punteggio dato dai clienti è più alto (4.5 punti su 5 punti).

Mi è piaciuto anchè il prezzo ( €400  ,  2 camere 2 notti)

Poi ho prenotato il pulman dall’ aeroport, ATVO

Per informazione:  Aeroporto Treviso – Stazione Mestre – Stazione Santa Lucia  A/R  €8,5

Pagano anche i bambini di 5 anni

Ho prenotato il parcheggio di aeroporto di Ciampino

Ho pensato di prenotare anche il ristrante, ma ho preferito pensarci tutti insieme con calma a Venezia.

Quando facciamo i viaggi, tutta la preparazione diventa mio compito.

Accende il mio spirito di guida turistica; cerco sempre di rendere il viaggio comodo e conveniente.

Ma per pagare uso semple la carta di credito di mio MARITO  :mrgreen:

Da tanti anni sto dicendo a lui ad avere la carta di AMEX ( American Express ), ma a lui non interessa niente.

In futuro voglio Platino di AMEX …

wow   wow

ma è impossibile

Va bene Oro …..     no no anche solo avere VERDE sono contenta.  :cool:

Ho preparato il programmaGita a Venezia, e lo dato a tutti.

Che bravaaa,  ho preparato tutto alla perfezione !!!  :oops:

L’unica cosa rimasta da fare è di svegliarmi la mattina presto il giorno della partenza.

La bellezza è un vantaggio

Posted in Italiano, Lingua, Diario on 2月 13th, 2010 by Maki – Be the first to comment

Un pò di tempo fa, la mia amica Gellius è venuta da me a portare il bracciale di Bea caduto nella macchina sua.

Mentre camminavamo ho visto che c’era un grande avvocato davanti a noi.

Io conoscevo la sua faccia e il suo nome.

Forse anche lui mi ha visto qualche volta, e avrà pensato “c’è una Asiatica in tribunale”.

Non ci siamo mai  salutati.

Ma oggi è stato diverso

Lui parlava con il cellulare, però quando ci ha visti ci ha sorriso  :D

e ci ha detto ” Buon Giorno! ”

Eeehh

:roll:

Cambia il modo, quando c’è una bella ragazza.

Nel bar, il barista mi ha chiesto di dire a lei:  ” io sono il barista ”

Gli ho detto che lei capisce Italiano

Mi ha risposto lui ” Devi dire tu, mi devi presentare !!! ”

Ha ha haaaa

E sì , Gellius è molto bella.

Ho pensato che la bellezza è un vantaggio in  qualsiasi parte nel mondo

Dopo stavo da sola, è passato vicino quel grande avvocato

Come faccio ?

Meglio lo saluto ???

Non so come fare, vabe .. saluto

Buon Giorno :)

……………

Eeehh ???? :shock:

Che sono invisibile ?  :mad:

Ma come ? :???:

Prima TU mi hai salutatooooo

Bbbbuuu  :cry:

Il tempo giapponese

Posted in Italiano, Lingua, Diario on 2月 11th, 2010 by Maki – Be the first to comment

Abbiamo deciso di fare il pranzo a casa mia, tra le giapponesi chi abitano a Viterbo.

Fino adesso fascevamo io e Migna e mamma di Brian, ma questa volta  sono arrivati due nuovi menbri :)

Sì, qui siamo in campagna, ma ci sono tanti (?!) giapponesi ;)

Una delle due nuove, Bibora , l’ho già incontrata qualche tempo fa e siamo già andate insieme al ristorante 2 volte.

Un’altra nuova è Gellius, non la conoscevo.

Ho saputo prima che Gellius è molto molto buon gustaia.

:roll:    :roll:    :roll:

Come faccio

Ho chiesto a Migna, aiutoooo!  sei brava cuoca facciamo a casa di Migna?

Ma mi ha detto di no

Forse perchè le ho fatto uno scherzo  :cry:

Pero Migna mi aiuta sempre, e difatti è venuta prima e mi ha aiutato.

Grazie, Migna :D

Comunque lasciamo perdere come sono venuti i piatti che ho preparato io.

Non abbiamo mai finito di  chiacchere tra mogli giapponesi.

Siamo state un gran bene  :lol:

Gellius, che abbiamo conoscuto oggi, è molto simpatica, forte, e luminosa.

Faremo una amicizia lunga :oops:

Il giorno dopo, ci hanno invitato alla festa di Brian

Hanno preparato tante cose con  cuore.

Papà di Brian è un bravissimo cuoco.

Voglio fare ad imparare anche a Marco.

A volte quando mi sento male, lui dice:

“Va bene, oggi cucino io”

e mi prepara  SALTI IN PADELLA :shock:

Mentre eravamo a casa di Brian Marco è tornato dal bagno e mi ha detto

” Vai al bagno anche tu, molto belloooo”

Sì  lo so, il bagno è molto molto chic ( eh non solo il bagno….)

Sembra un albergo lusso.

La festa è continuta fino a tardissimo. Anche questa volta  non ci siamo mai fermati a chiaccherare tra mogli giapponesi.

Mentre i mariti delle mogli giapponesi hanno bevuto, e si sono ubriacati.

Hanno bevuto  preziosi distillati, come  un cognac del  1956, un rum degli anni 70, e un rum degli anni 80 !!!

I loro occhi stanno girando

Quando siamo tornati a casa erano le 4 di mattina

Mi sono sentita come se fossimo ancora giovani ragazzi

Ho raccontato di questi liquori al nonno, gli piacciono tantissimo,

Aaahh la prossima volta voglio venire anche io, penso che abitano insieme con i nonni di Brian, siamo della stessa età più meno

Marco ha risposto subito

“Ieri sera non c’erano i nonni di Brian”

Povero nonno.

Ma non ti preoccupare, ti regalo io una grappa.

Domenica

Posted in Italiano, Lingua, Diario on 1月 30th, 2010 by Maki – Be the first to comment

Da 2 settimane, abbiamo perso tutte le occasioni per andare a Roma.

Finalmente pensavo OGGI !  ho cominciato a preparare, ma Marco è come solito, fa tutto piano piano, con i suoi tempi.

Seduto davanti del conputer con la faccia seria !!!

Oggi andiamo a Roma ? o non andiamo ? ho chiesto a lui.

Ha risposto, qualcuno sta usando il mio carta di credito !!!  devo bloccarla !!!!

Oooooohhhh ??!!!      Che cosa ???  ho chiesto.

Ma risponde, non posso parlare adesso, ti racconterò dopo. non ho un minuto !!!

Invece sta facendo con il computer abbastanza con calma.

Se non hai tempo, se è vera emargenza,  DEVI TELEFONARE il numero dell’assistenza è attivo 24 ore su 24  !!!   ho detto.

Di solito mi risponde “zitta !” , ma oggi ha accettato il mio consiglio.

C’ha messo 2 ore per chiudere 2 carte di credito e 2 bancomat.

Dice lui, dalla settimana scorsa ho avuto un furto di 30 euro ogni giorno.

Mamma mia !!!    appena lo sai muoviti subitooooo !!!!!!!!

Abbiamo fatto tardi, ma abbiamo deciso lo stesso di partire per Roma.

Di solito mentre  Bea e Marco vanno al cinema, io faccio lo shopping da sola  ♪♪♪

Bea era mascherata da Trilli  !!!

Hanno visto il film “piovono polpette”

Volevo divertirmi con lo shopping,  MA ……..

CHIUSO  …..      non so come mai ….   tutto chiuso ……….

Che peccato ………..

Vabbè non c’è niente da comprare, me ne vado all’ IKEA

La casa mia è già piena di cose di IKEA, però se vedo qualcosa in esposizione sicuramente la voglio …  !!

Ho preso 2 vetrine bianche, e mi è venuta voglia di copri divano di un colore vivo, perchè si avvicini la primavera ?!

Anchè ho preso anche un annaffiatoio rosa, e delle scatole rosa.

Quando sono tornata a casa, ho cambiato i copri divano

Fino adesso abbiamo utilizzato il colore beige scuro; ora invece il colore è luminoso e vivace !!!

Mi sono seduta sul sulla poltrona con il copridivano nuovo, Marco è sceso dal piano sopra.

Che fai ?  tutto bene ?

Ho risposto di sì, ma non vedi niente ???

Faceva avanti dietro ……    ma non diceva niente …..

Ho chiesto, non pensi che qualche cosa è cambiato ???

Aaaaaaaahh  !!     Hai messo posto la CUCINA   !!!!

………………………

Aaa     Ooooohhhh     ho cambiato la POLTRONA  !!!!

HA ha haaaaaaaa,   e vero  !!!

Ma ensomma  ………

Caduto il dente

Posted in Beatrice, Italiano, Lingua on 1月 15th, 2010 by Maki – Be the first to comment

L’altroieri mio marito è andato a prendere nostra figlia Bea all’ asilo.
Dopo mi ha chiamato Bea al Telefono, e mi ha detto mammaaa è caduto il dente !
Oooohhh ?!  Non avevo parole, perchè non me l’aspettavo.
Sarà vero? pensavo.
Ho chiesto, dondolava ?
Bea mi ha detto che mentre mangiava il pranzo all’ asilo, ha iniziato a dondolare.
Così veloce !!!
Solo 2,3 ore?
In Italia, quando i primi denti cadono, si mettono sotto al cuscino del bambino, che la mattina troverà tanti soldini, portati dalla fatina( alcuni dicono dal topino)  ^o^
Di me mi ricordo che mettevo in qualche fessura sotto casa i miei denti caduti, con la mamma.

Bea si è quindi addormentata.
Buona notte, sogni doro  ^o^

Aaaaaaaahhhh, ho cominciato preparare …..
Per prima, ho strofinato i soldini con tanto sapone.
Ecco sono proprio precisa, ascoltavo mio marito che diceva “bbbbooooo”.
E io gli rispondevo che non sappiamo chi li ha toccati !!!
Sì, sono abbastanza maniaca delle pulizie.
Non posso sedere nel divano di casa con il vestito con cui sono andata fuori.
Non posso toccare da nessuna parte prima di lavarmi le mani.
E’ una storia lunga, la racconterò una prossima volta.

Adesso come facciamo, con questi soldini puliti ……..
Cercato cercato , come è questo ? come è questo ?  non riuscivo a trovare un contenitore giusto. …..
Alla fine,  vabbè, ci accontentiamo di questo ?
Dicendo così ho fatto a vedere a Marco una busta trasparente che abbiamo comprato in giappone.
Marco ha detto, Bea sa che questa stava qui, lei è molto sveglia.
Però non ne ho altre, e poi non penso che lei sappia di questa busta che stava nel cassetto !!!
Io non sono tanto daccordo, ma va bene. Comunque nascondi  queste altre buste uguali sotto il cassetto, proprio sotto ! dice Marco.

Sì  pianooo, piaaaaaaaano,   non devo svegliarla …..
OK, tutto posto !!!

Così pensavo …….

La mattina Bea si è svegliata, è venuta con la busta con i soldini.
Mammaaaaaa  anchè la fatina ha usato la busta di mamma.
……………….
“Uuhh nnnhhh  no no non penso di mamma” ….  , mi sono trovata in difficoltà …..
E Bea:
“Noooo, no no, questo è tua ! Anchè babbo natale ha usato la carta tua e la penna tua, la fatina pure ha usato la tua busta. Tutti usano cose tue !!! Vero ?”
Caspita ……………
Come è possibile che si ricordasse anche di quella  busta comprata in giappone, dove avevamo comprato 50Kg  di bagagli e riempito 8 pacchi ?!!!

Il pacco

Posted in Italiano, Lingua, Diario on 1月 8th, 2010 by Maki – Be the first to comment

Il pacco è arrivato dalla mia sorella che sta in giappone.

E’ il regalo di natale in ritaldo.

Forse le cose di Hello Kitty sono per Bea (mia figlia, ha 5 anni).

Ci sono tante cose di Hello Kitty, Bea é contentissima !!!

E

Oooohh …….. Le avevo appena detto che faccio la dietà …..

ma gli snack giapponesi sono i migliori!!!

Non ci sono paesi che hanno la varietà e la qualità di snack che sono in  giappone.

Mentre separo i regali, penso che gli snack sono per tutti,  ho detto io.

Ha risposto subito Marco, é vero! sono per tutti !!!

ha ha haaaaa ….. mi piacciono tantissimo gli snack giapponesi , quando torno in giappone una volta anno, porto tanttisimi snack giapponesi, e poi nascondo nel mobile di cucina, nel punto più alto e profondo, e nell’armadio nel punto più profondo.
Li separo in 2 posti diversi per nasconderli, e li mangio da sola……

Uuuuuhh ….

Quando vede la busta vuota dello snack giapponese nella spazzatura, Marco dice sempre “anchè io volevo assaggiarlo …..”

Mangiamo adesso, dicono loro, ma ho detto io “non adesso! prima della cena nooooo, dopo la cena lo mangiamo! ”

Dopo la cena hanno dimenticato !!!

Sono saliti nella stanza di Marco, hanno cominciato a suonare la tastiera, e cantano ….

Wow wow wow !!!

Patatine, al gusto di consommé.

Oooooooohhhhh, questo !!! E’ Calbee (una marca di patatine) !!!!!

Proprio questo !!!!!

Stavo passando il tempo proprio felice, Bea mi ha chiesto “che cosa fai ?”

HHHyyyyy ………… la mia figlia cammina con la calza nella casa, non ho sentito che si avvicinava, non potevo nascondere la patatine.

” Mammaaaaaa !!! Che ! Stai mangiandoooooo !!!! Papàààààààà Papààààààààààààààààà !!!!! ”

Che diavolo ….. Ha visto …..

Anchè papà è arrivato ……

Non volevo ma ho dato a loro una patatina.

Quando mi hanno visto, il sacchetto era quasi finito, fuori pericolo . …..

Ho detto a mia figlia, lavi i denti, e a mio marito “tanto compro i pringles con lo stesso gusto all’ iper-coop !”

Ho mangiato l’ultimo  davanti a loro ^o^

Cara Bea, gli snack non sono buoni per la tua salute !

Cara Marco, tanti anni fa, ho comprato per sbaglio una imitazione di Ebisen ( il nome dello snack giapponese) al negozio coreano di Roma.
Lo avevi mangiato tutto da solo.
Buono, buono, buono dicevi. E allora, penso, che non èn indispensabile  cercare cose giapponesi !!!!!

Domani cambierò i posti segreti ^o^

Buon anno

Posted in Italiano, Lingua, Diario on 1月 4th, 2010 by Maki – Be the first to comment

Buon anno !!!
I propositi di questo anno sono dimagrire 5 Kg e di continuare il blog che ho cominciato da poco.
Per il momento non ci siamo, visto che, mentre sto scrivendo questo post, sto mangiando cioccolato con le nocciole…

buoni !

E’ quasi finito. Chi sa chi l’ha mangiato ?!!!

Il capodannno,
Siamo tornati a casa alle 23 e mezzo, perchè Bea (mia figlia, ha 5 anni) non poteva vincere la battaglia con il sonno.
Non so come mai, ma è sempre mio compito portare in braccio la figlia di 21 Kg, quando è addormentata e dalla macchina bisogna portarla dentro  casa !
Tutte le volte penso, per portare cose pesante è lavoro di maschi ?!!!
Perchè non ci pensa da solo caro mio marito ?
Comunque, mentre portavo Bea dentro casa, lei si è svegliata dicendomi: mamma ! stavo dormendo, non svegliarmi !!!
Oooooo   Cara mia figlia, sei troppo pesante !!  Mamma è arrivata al limite …  21Kg …

Poi ho avuto una buona idea !!!
Ho chiesto a loro, mangiamo la pasta giapponese ? Perchè è tradizione mangiarla al’ultimo dell’anno.
Hanno risposto, Noooo, pancia pienaaaaa
Ha ha haaa, proprio perchè hanno risposto no, voglio farglela mangiare di forza !!!
La tradizione è tradizione. Eh !!
Ho cominciato cucinare alle 23 e 40.
Ero preoccupata di finire di prepararla prima di mezzanotte.
Ma in vita mia non ho mai cucinato la pasta giapponese così veroce !!!
Fossè gli chef della TV mi assegneranno qualche stella.
Dalla Tv hanno iniziato il conto alla rovescia, o o ooooo.
Ma alla fine sono riuscita anche a  fare la foto per Blog , e a cominciare tutti insieme a mangiare 12 secondi prima del’anno nuovo.
Ho pensato di fare assagiarla anchè a loro di forza, ma poi alla fine stavano mangiando di contenti.
L’ultimo dell’anno ho potuto sentire un po’ di giappone, e così anche nei primi minuti dell’anno nuovo; e questo mi ha reso felice.

Ogni anno arriva il mio appuntamento preferito in questo periodo.
Questo anno qui nel Lazio è comunciato il 2 gennaio.
Sìììììì, si tratta dei Saldi ***
Ho preparato dalla sera prima perfettamente.
Ho messo la sveglia alle 6 e mezza, sono entrata al letto che non vedevo l’ora.
Ma …..
Durante la vacanza, tutti giorni mi addormento alle 3 o 4 …
Non ho potuto dormire.
Quando ha suonato la sveglia alla mattina, ho chiesto a Marco di portarmi il cappucino.
Il mio marito l’ho  addestrato bene (???), tutte le mattine mi porta un cappucino al letto.
Pero oggi è diverso.
Non si sveglia !!!
Svegliati !   Svegliati !    Svegliatiiiiiiiiiiiiiiii
Ma non risponte …….
Anchè io piano piano mi riaddormento.
Biiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
Che che che cosa ???
Ohhhhh  è l’allarme dell’ anti furto (questi giorni spesso suona l’allarme di una finestra che è difettosa, ma prima non ha suonato l’allarme perimetrale,  perciò è tutto ok)
Aaaaahhhhhhhhh     Che ora è?
Marcooooooooooooo    Svegliatiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii    sono le 9 e mezzaaaaaaaaaa
Uuuuhhhh   che disastro     si sono già presi le cose più belleeeee
Anche questa volta ho fatto tutto alla massima velocità (bevuto il cappuccino e fatto il trucco).

Sono entrata nel mio negozio preferito, con molta preoccupazione alle 11.
Ecco…..  come pensavo …..      ci sono tante persone …..
Dovevo cercare il posto libero per poter camminare !!!
Ho preso per provarli tanti vestiti  anche quelli così così, aspettando che si  liberasse il camerino.
Volevo anche quelli  un pò più colorati, ma sarà per la prossima …..
Sono arrivata in ritaldo, ma tutto sommato ne ho potuto trovare di carini.
E questi sono i miei bottini di guerra.

La busta del  cioccolato con le nocciole è ora vuoto  …….

Ha vinto mia figlia

Posted in Italiano, Lingua, Lingua Italiana on 12月 29th, 2009 by Maki – Be the first to comment

Oggi a cena, è cominciata una gara di lingua italiana fra me (che sto in Italia da 6 anni e 9 mesi) e la mia figlia di 5 anni.

E’ cominciata mentre guardavamo al Telegiornale il servizio sul lago di Massacciuccoli e la probabile esondazione di venerdì prossimo.
La nonna è di orgini Versilia, e suo fratello Sandro abita in una città vicina a quel lago.
Stavamo parlando preoccupandoci per lui e la sua famiglia.

Marco ha detto che alcune zone attorno a quel lago un tempo erano palude.

Allora ho chiesto cosa è una palude. E mia figlia me lo ha spiegato.
Ora ho capito la parola palude.
Oooooh ,ogni tanto mia figlia mi prende in giro per il mio italiano.
Ho pensato allora di fare una gara con lei.
ahahah. Lei ha 5 anni e allora ha subito accettato, contenta.
Io ho detto una parola italiana, di cui lei doveva indovinare il significato.

Cara mia figlia, dico una parola che sicuramente non conosci: “udienza”.
Le mi ha risposto: la fanno in Tribunale, udienza penale.
,,,, wow ….
Accidenti.

altra parola: “indagine” (sicuramente non la sa).
Lei mi ha risposto che non capiva (ok ho vinto).
Mentre Marco spegava cosa è indagine, lei ha detto subito “investigatore”.
Che, che, che, che cosa ? Investgatore ?
Che parola è ?
E Marco mi ha detto che investigatore è chi fa l’indagine.
… Mamma KO. Ho perso.
La parola investigatore non è una parola difficile ?
Come mai mia figlia la conosce e io no ?
Sono rimasta un po’ choccata.
E per vincere la partita, le ho chiesto: sai che vuol dire “notifica”?
E lei mi ha risposto di no.
Finalmente: l’onore della mamma è salvo.

Presepe

Posted in Italiano, Lingua, Diario on 12月 28th, 2009 by Maki – Be the first to comment

Qui in Italia il Presepe è un altro elemento indispensabile della tradizione natalizia.
Il Presepe è fatto con statuine che riproducono la scena di quando è nato Gesù.
L’8 dicembre si inizia a preparare gli addobbi natalizi, che verranno poi rimessi via l’8 gennaio.

Io per carattere, cerco di fare le cose per tempo e senza fretta, e quindi ho iniziato a preparare gli addobbi a novembre e a metà di novembre era già tutto pronto, e già sentivo l’atmosfera del natale.
Prima di venire in Italia non conoscevo il Presepe, però adesso mi diverto molto a preparare il Presepe, l’albero e gli addobbi di Natale, che preparo con l’aiuto di mia figlia di 5 anni  !!!

L’albero di Natale lo facevo anche in Giappone, e quindi non ho problemi a prepararlo, tanto è vero che quest’anno ne ho fatti tre.

Ho messo nel giardino, ma giorno dopo giorno le palline sono sempre meno con il vento

Ho messo nel salotto

Ho messo nel salone

Il problema è il Presepe. read more »

Babbo Natale è arrivato

Posted in Italiano, Lingua, Diario on 12月 26th, 2009 by Maki – 3 Comments

Come è andato il Natale?

Qui in Italia, Natale è un evento sacro per celebrare la nascita di Cristo, riuniti con la propria famiglia.

Quest’anno, non è venuto qui a Viterbo il fratello di Marco con sua moglie.

Allora siamo stati solo con i nonni e noi (mia figlia Bea e mio marito Marco).

Come in tutte le case, il nostro tavolo era pieno di cose da mangiare.

Mentre stavamo mangiando la cena della vigilia, è arrivato Babbo Natale, che ha messo un sacco grande grande in corridoio

Bea (mia figlia di 5 anni di età), è stata contentissima: ha ricevuto proprio quello che aveva richiesto nella lettera indirizzata a Babbo Natale, e le sue renne.

Si tratta di un gatto giocattolo, che sembra vero. Se lo carezzi muove la testa e si gratta il musetto con la zampa. Che carino !

Poi Babbo Natale (?!), ha messo i doni anche per noi.

Per me, marron glacé (che mi piacciono tanto) e un paio di calze.

Ma poteva mettere qualche regalo nelle calze !

A mio marito ha portato i fazzoletti, che io non ho mai voluto comprare.

Gli italiani si soffiano il naso con i fazzoletti di stoffa: chi pulisce poi ? Perchè non usano quelli di carta ?

Basta ad usare quelli di stofffa !

Per favore signor Babbo Natale, il prossimo anno porta a mio marito dei calzini. read more »